+

ASP Ferrara, centro servizi alla persona

Adulti

Dove sei: Homepage > Adulti

segnale di pericolo A seguito delle disposizioni impartite dal DPCM del 09/03/2020 recante “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19 applicabili su tutto il territorio nazionale”

Si comunica che a far tempo Dal 10/03/2020 gli uffici amministrativi e i servizi sociali territoriali saranno chiusi al libero accesso.

 

Servizio Sociale Adulti

Il Servizio Sociale Adulti cura la presa in carico di persone adulte in situazioni di disagio sociale e di disabilità.
L'intervento socio-assistenziale e socio-educativo si sviluppa attraverso progetti e servizi che favoriscono l'autonomia della persona.
Il Servizio si rivolge ai cittadini dei Comuni di Ferrara, Masi Torello, Voghiera nella fascia di età che va dai 18 ai 64 anni.

Si suddivide in tre aree:

  • Area Disabilità (congenite e acquisite)
  • Area Disagio sociale
  • Area S.I.L. (Servizio di sostegno all'autonomia e all'inclusione socio-lavorativa).
 

Indirizzo e contatti

Indirizzo: Via Ripagrande, 5 - 44121 Ferrara (Fe)
Telefono 0532.799511
Fax 0532 765501
Mail: info@aspfe.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Referenti

 

Servizi

Modalità di accesso

I servizi sono soggetti ad un ticket, in funzione delle prestazioni fruite, calcolato in base all'ISEE del cittadino fruitore.

Al Servizio si accede attraverso lo Sportello Sociale Unico Integrato (SSUI) che fornisce le informazioni sulle prestazioni e accoglie le richieste o le segnalazioni del cittadino.

Pagina web: http://www.aspfe.it/p/13/ssui.html

Il SSUI è dedicato all'utenza del Comune di Ferrara.

Masi Torello e Voghiera accederanno per la consulenza e la presa in carico direttamente ad ASP contattando

Tel 0532-799500 - 0532-799730

Email segreteria.sociale@aspfe.it

Area Disabilità

I servizi erogati nell'Area Disabilità si rivolgono a persone disabili e a persone con una invalidità certificata superiore al 46% che richiedono cure domiciliari, semiresidenziali o residenziali:

  • Strutture socio riabilitative diurne accreditate e strutture socio riabilitative residenziali - Accolgono, in forma diurna oppure residenziale, persone disabili e garantiscono interventi personalizzati attraverso attività socio assistenziale e di inserimento sociale prevedendo anche attività di sollievo per la famiglia.  
  • Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) - L'assistenza domiciliare è volta a mantenere nel loro ambiente famigliare le persone sole o con famigliari in difficoltà a garantire loro l'assistenza necessaria. Le prestazioni vanno dall'igiene personale all'aiuto alla socializzazione e alla preparazione dei pasti, dalla pulizia della casa all'aiuto per sbrigare le commissioni come fare la spesa o pagare le bollette.
    Il SAD è soggetto ad una tariffa stabilita dalla Regione Emilia Romagna, calcolata in base all'ISEE del cittadino fruitore. Tale tariffa è condizionata dal tempo di esecuzione delle prestazioni e dal numero di Operatori Socio Sanitari Impiegati.
  • Pasti a domicilio - Il Servizio fornisce il pranzo o la cena o entrambi a persone che sono in difficoltà perché sole o non abili nella preparazione dei pasti. L'obiettivo è garantire un'adeguata e sana alimentazione consentendo alla persona di rimanere nella propria casa.
    Il Servizio è soggetto a tariffa calcolata sulla base dell'ISEE del richiedente.
  • Telesoccorso - Si rivolge a persone che soffrono di problemi di salute e temono per la propria sicurezza. Si attiva con un dispositivo applicato al telefono che mette in contatto la persona con una centrale che avvisa parenti o conoscenti.
    Il Servizio è soggetto a tariffa calcolata sulla base dell'ISEE del richiedente.
  • Trasporti - Consente il trasporto della persona verso le strutture sanitarie o socio-riabilitative e si rivolge a coloro che sono in una condizione di disagio economico e non hanno alternative per raggiungere le strutture e fruire delle cure.
  • Assegno di cura per persone disabili - Si tratta di un contributo economico stanziato dalla Regione Emilia Romagna. Si rivolge a persone disabili e alle famiglie che le assistono. Attraverso l’erogazione dell’assegno di cura si tende a favorire la permanenza della persona all’interno del nucleo famigliare e ritardare l’inserimento in strutture residenziali.
  • Assegno di cura per persone con grave disabilità - Si tratta di un contributo economico stanziato dalla Regione Emilia Romagna. Si rivolge a persone con grave disabilità, dovuta a lesioni cerebrali o a traumi cranio-encefalici, e alle famiglie che le assistono. Attraverso l’erogazione dell’assegno di cura si tende a favorire la permanenza della persona all’interno del nucleo famigliare e ritardare l’inserimento in strutture residenziali.

Area Disagio Sociale

I servizi erogati nell'Area Disagio Sociale si rivolgono a:

  • persone in situazione di disagio sociale e di povertà;
  • a persone con patologie invalidanti che limitano l'integrazione sociale;
  • a persone in situazione di disagio socio-economico dovute a problematiche di tipo psichiatrico o che derivano da dipendenze tossicologiche;
  • il servizio si rivolge anche a persone immigrate con regolare permesso di soggiorno e a detenuti o ex detenuti per un possibile reinserimento sociale.

I servizi erogati:

  • Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD)  - L'assistenza domiciliare è volta a mantenere nel loro ambiente famigliare le persone sole o con famigliari in difficoltà a garantire loro l'assistenza necessaria. Le prestazioni vanno dall'igiene personale all'aiuto alla socializzazione e alla preparazione dei pasti, dalla pulizia della casa all'aiuto per sbrigare le commissioni come fare la spesa o pagare le bollette. 
    Il SAD è soggetto ad una tariffa stabilita dalla Regione Emilia Romagna, calcolata in base all'ISEE del cittadino fruitore. Tale tariffa è condizionata dal tempo di esecuzione delle prestazioni e dal numero di Operatori Socio Sanitari Impiegati.
  • Pasti a domicilio - Il servizio fornisce il pranzo o la cena o entrambi a persone che sono in difficoltà perché sole o non abili nella preparazione dei pasti. L'obiettivo è garantire un'adeguata e sana alimentazione consentendo alla persona di rimanere nella propria casa.
    Il Servizio è soggetto a tariffa calcolata sulla base dell'ISEE del richiedente.
  • Telesoccorso - Si rivolge a persone che soffrono di problemi di salute e temono per la propria sicurezza. Si attiva con un dispositivo applicato al telefono che mette in contatto la persona con una centrale che avvisa parenti o conoscenti.
    Il Servizio è soggetto a tariffa calcolata sulla base dell'ISEE del richiedente.
  • Trasporti - Consente il trasporto della persona verso le strutture sanitarie o socio-riabilitative e si rivolge a coloro che sono in una condizione di disagio economico e non hanno alternative per raggiungere le strutture e fruire delle cure.
  • Strutture di accoglienza - Sono gestite dal terzo settore nell’ambito della rete locale promossa dal Comune di Ferrara e danno accoglienza a persone che vivono in situazioni di emarginazione sociale o hanno necessità per brevi periodi di accoglienza per situazioni di emergenza.

Area S.I.L.

I servizi dell'Area S.I.L. si rivolgono a:

  • persone che sono in carico al Servizio Sociale per motivi di disabilità o di disagio sociale-fragilità,
  • genitori di minori che sono in carico al Servizio Sociale Minori
  • persone in carico al Servizio Sociale Anziani.

I servizi dell'Area S.I.L.:

  • Inserimenti socializzanti-inclusivi in ambito formativo - Si tratta di inserimenti lavorativi socializzanti-inclusivi (tirocini D e C) per adulti il cui obiettivo volge al recupero del ruolo socio-lavorativo-inclusivo riducendo i tempi di dipendenza dal servizio pubblico.
  • Laboratori protetti (CSO) - Sono realtà occupazionali, gestite da cooperative, che accolgono persone con limitata prossimità al lavoro a causa di disabilità medio-gravi o di fragilità-svantaggio sociale.