+

ASP Ferrara, centro servizi alla persona

Casa residenza

Dove sei: Homepage > Casa residenza

La Casa Residenza Anziani è una struttura residenziale rivolta alle persone anziane non autosufficienti. Offre assistenza sanitaria di base e trattamenti riabilitativi per il mantenimento e il miglioramento dello stato di salute e del grado di autonomia della persona. Assicura assistenza tutelare per lo svolgimento delle attività della vita quotidiana e attività di socializzazione e di animazione.  

CASA RESIDENZA ANZIANI

Via Ripagrande 5, 44121 Ferrara
Telefono 0532.799520 - Fax 0532.765501

L'ammissione in casa residenza avviene attraverso la valutazione dell’UVG (Unità di Valutazione Geriatrica) che stila una graduatoria in base al bisogno per i posti accreditati/convenzionati. Per informazioni sull'accesso rivolgersi al Segretariato Sociale Anziani.

UFFICIO COORDINAMENTO

Telefono 0532.799520
lunedí, mercoledí, venerdí 8.00 - 13.30
martedí, giovedí 8.00 - 13.30 / 14.30 - 17.00

Referenti

Responsabile del Servizio: Antonella Cambrini - Tel: 0532.799520 - Mail: a.cambrini@aspfe.it

Responsabile Nuclei AIA - Modulo 1: Sara Giovannini

Responsabile Nucleo AIA -Modulo 2: Stefania Rivaroli

Responsabile Nucleo Speciale Temporaneo Dedicato alle Demenze: Paola Tani

Coordinatore Responsabili di Nucleo: Tiziana Bonazzi

Coordinatore Infermieristico: Cecilia De Sanctis

Nuclei Residenziali

La Casa Residenza accoglie 65 anziani in due nuclei:

  • il nucleo di alta intensità assistenziale (AIA) con 45 posti letto è suddiviso in due moduli; ospita persone che esprimono un elevato bisogno di cure sanitarie
  • il nucleo speciale temporaneo dedicato alle demenze con 20 posti letto; all'interno del nucleo la cura si sviluppa attraverso interventi specializzati per limitare i disturbi del comportamento, riabilitare potenzialità relazionali e cognitive e favorire il rilassamento emotivo.

Servizi

I famigliari e l’anziano possono visitare la struttura prima di sceglierla come luogo di cura. La persona è seguita da operatori sociali e sanitari che si fanno carico di individuare e aggiornare il Piano Assistenziale Individuale. Il PAI definisce le prassi assistenziali che gli operatori devono adottare con l’obiettivo di aiutare la persona ad esprimere abilità residue cognitive, funzionali ed espressive.

Cura socio assistenziale
Gli Operatori Socio Sanitari si dedicano all'assistenza tutelare: curano l'igiene della persona e l'abbigliamento, aiutano l'anziano nell'assunzione dei pasti e nella deambulazione e facilitano la socializzazione. I Responsabili di nucleo pianificano il lavoro di assistenza e sono il punto di riferimento per i famigliari.

Cura sanitaria
L’assistenza medica di base viene garantita dal medico di Medicina Generale assegnato alla casa residenza. Nel nucleo di cura per le persone con malattia di Alzheimer svolgono attività di consulenza anche un medico geriatra e uno psicologo. L’assistenza infermieristica viene erogata da infermieri professionali che somministrano la terapia prescritta dal medico, eseguono gli esami strumentali, le medicazioni e rilevano i parametri vitali. L’assistenza fisioterapica e riabilitativa è garantita da fisioterapisti che praticano attività terapeutiche per la riabilitazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive.

Animazione
L’animazione stimola la libera espressione individuale, la socializzazione, le relazioni significative, la creatività. Si pone l’obiettivo di instaurare un clima di appartenenza, di benessere emotivo e affettivo. L’educatore svolge attività di gruppo e individuali allo scopo di riabilitare le capacità relazionali, quelle cognitive e per proporre momenti di svago e di aggregazione.

Assistenza religiosa
La santa messa è celebrata ogni domenica nella cappella della struttura. I volontari accompagnano gli anziani ad assistere alla funzione aperta anche ai famigliari e al pubblico esterno. Gli anziani che professano altre religioni possono richiedere contatti con altri ministri di culto.

Servizi alberghieri
Il menù, che prevede varie alternative e rispetta l'andamento stagionale, tiene in considerazione i gusti individuali e le diete personalizzate. Gli orari dei pasti sono vicini alle abitudini tipiche famigliari. Le stanze, i bagni e gli ambienti comuni vengono puliti tutti i giorni o più volte quando necessario. La biancheria piana e quella del bagno viene cambiata all’occorrenza con un minimo di due volte la settimana.

Nucleo "Speciale Temporaneo" dedicato alle Demenze
Il nucleo "Speciale temporaneo" è inserito nella rete dei servizi rivolti alla popolazione affetta da demenza. Accoglie persone con patologie dementigene (Alzheimer, demenza mista, etc.) nelle fasi in cui il disturbo mnesico è associato a disturbi del comportamento e/o dell'affettività che richiedono trattamenti di carattere riabilitativo, riorientamento e tutela personale in ambiente"protesico". Il servizio prevede anche attività di sostegno alle famiglie per affrontare la malattia.