+

ASP Ferrara, centro servizi alla persona

Minori

Dove sei: Homepage > Minori

Il Servizio Sociale Minori ha funzioni di sostegno alle famiglie con figli minorenni regolarmente residenti nei Comuni di Ferrara, Voghiera, Masi Torello. Ha l'obiettivo di garantire al minore il diritto di crescere serenamente nella propria famiglia attraverso l'assistenza, il sostegno e l'aiuto nella genitorialità. Tutela e protegge i bambini e gli adolescenti minorenni quando la rete famigliare e parentale è assente o non può provvedere alla loro crescita.

SERVIZIO SOCIALE MINORI

Ferrara, Via Ripagrande 5
Tel: 0532.799590 - Fax: 0532.799597
Mail: info@aspfe.it

Al Servizio si accede attraverso il Segretariato Sociale che fornisce le informazioni sulle prestazioni e accoglie le richieste o le segnalazioni del cittadino.

SEGRETARIATO SOCIALE MINORI

Ferrara, Via Ripagrande 5
Tel. 0532.799730 – Fax. 0532.799705
segretariato@aspfe.it
Mercoledì, ore 8,30-13
Venerdì ore 8,30-13

Referenti

Responsabile del servizio: Angela Mambelli - Tel: 0532.799590 - Mail: a.mambelli@aspfe.it

Coordinatore Area Tutela Infanzia e Adolescenza: Silvia Bonsi - Tel: 0532.799590 - Mail: silvia.bonsi@aspfe.it

 

Interventi

I servizi si rivolgono a:

Persone che hanno figli minorenni e si trovano in situazioni di grave disagio e con difficoltà di integrazione sociale. Ragazzi e minori disabili e le loro famiglie. Adolescenti e bambini in situazione di disagio psicologico, a rischio o vittime di maltrattamenti. Ragazze minorenni e donne, vittime di sfruttamento, con figli minorenni. Persone singole o coppie interessate all’affido famigliare. Coppie che desiderano adottare un bambino.

Servizi

 

Agevolazioni per l’accesso agli alloggi di edilizia pubblica
È possibile essere segnalati per la priorità nell’accesso agli alloggi di edilizia residenziale pubblica quando si è in carico al servizio sociale minori da almeno sei mesi e in base al regolamento specifico. 

Agevolazioni per l’accesso alle scuole d’infanzia, centri estivi, mense, trasporti
È possibile essere inseriti nella lista delle priorità per l’accesso alle scuole d’infanzia e a i CRI e CRE quando si è in carico al servizio sociale da almeno sei mesi e in base al regolamento specifico.

Inserimento nei centri educativi extrascolastici convenzionati
I progetti di sostegno alla genitorialità possono prevedere la frequenza dei minori, dai 6 ai 17 anni, ad attività extrascolastiche nei due centri convenzionati. Le attività stimolano l’integrazione sociale, l’acquisizione di autonomie e il miglioramento dell’apprendimento e della relazione. L’inserimento dipende dalla disponibilità dei posti e i centri offrono servizi di trasporto e mensa in base agli accordi in convenzione.

Tutela e protezione dei minori per contrastare maltrattamenti e violenze
La tutela e la protezione del minore prevedono diversi livelli e forme di intervento anche attraverso l’applicazione di provvedimenti della Magistratura. Il servizio sociale può accogliere le segnalazioni di trascuratezza, abbandono, violenza, abuso subite da minori. Gli interventi sono tesi alla tutela e protezione del minore e al recupero delle risorse genitoriali in collaborazione con UONPIA (Unità Operativa Neuropsichiatria Psicologia Infanzia Adolescenza).

Affidamento a tempo parziale e affido famigliare
L’affidamento a tempo parziale consiste nell’accoglienza del minore da parte di una famiglia o di un singolo, valutati idonei dall'Equipe Centralizzata per l'Affido, per alcune ore al giorno o alcuni giorni la settimana. Per affido famigliare si intende, invece, l’accoglienza del minore in una famiglia affidataria per un periodo di tempo protratto, ma non superire ai due anni. I genitori possono essere, così, sostenuti nello svolgimento delle loro funzioni in casi di particolare difficoltà e, se necessario, aiutati nel recupero delle capacità genitoriali.

Adozioni
L’adozione consiste nel divenire genitori di un bambino italiano o straniero che è stato dichiarato adottabile in Italia (adozione nazionale) o nel paese d’origine (adozione internazionale). Le assistenti sociali che si occupano di adozioni possono fornire le informazioni per poter accedere al percorso di adozione. Il servizio sociale con UNOPIA (Unità Operativa Neuropsichiatria Psicologia Infanzia Adolescenza) organizza corsi di accertamento attitudinale e di preparazione all’adozione e sostiene le coppie dopo l’arrivo del bambino.