+

ASP Ferrara, centro servizi alla persona

RES - Reddito di solidarietà

Dove sei: Homepage > RES - Reddito di solidarietà

RESPONSABILE AZIENDALE ASP
Fabrizio Samaritani - Tel: 0532.799511 - Mail: f.samaritani@aspfe.it

 

Da martedì 19 settembre 2017 si possono richiedere gli appuntamenti per presentare la domanda.

Si riceve su appuntamento:

  • telefonando 0532.799505/799515
  • accedendo agli uffici amministrativi di ASP Corso Porta Reno 86 - Ferrara tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e anche il martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 16.00.

Giorno

Mattino

Pomeriggio

Lunedì

10.00-13.00

 

Martedì

10.00-13.00

14.30-16.00

Mercoledì

10.00-13.00

 

Giovedì

10.00-13.00

14.30-16.00

Venerdì

10.00-13.00

 

 

L’appuntamento serve per presentarsi allo sportello dedicato e permettere all’operatore di inserire a sistema tutte le informazioni richieste dalla domanda di sostegno per il reddito di solidarietà.
L’operatore di sportello compilerà a sistema le informazioni richieste fino al quadro E.
Dal quadro F in avanti la compilazione sarà a cura di INPS.

DOVE VA PRESENTATA LA DOMANDA:
La richiesta del beneficio deve essere presentata ad ASP, previo appuntamento, da un componente del nucleo familiare mediante il Modulo di domanda di sostegno per il reddito di solidarietà (in allegato).
ASP valuterà se possibile in sede di inserimento dati, oppure successivamente (entro 15 gg dall’inizio dell’inserimento della domanda a sistema), il possesso dei requisiti autocertificati, quali residenza e cittadinanza.
Per accelerare la verifica e l’invio alla banca dati INPS, si chiede di produrre copia del:

  • permesso di soggiorno
  • ISEE in corso di validità

Se le verifiche sono positive ASP provvede all’invio ad INPS della domanda e fa sottoscrivere al richiedente le copie della stessa.

BENIFICIO CONCESSO:
Il beneficio è concesso bimestralmente in ragione della numerosità del nucleo familiare beneficiario, e l’importo è pari ad 80 euro mensili per ogni componente del nucleo fino da un massimo di 400 euro per nucleo (sotto forma di una carta di spesa ricaricabile). Il beneficio è concesso per un massimo di 12 mesi. L’ente erogatore del beneficio è INPS.

 

INFORMATIVA REDDITO DI SOLIDARIETA'

Il Reddito di solidarietà (RES), introdotto in Emilia Romagna con la L.R. 24/2016, è una misura di contrasto alla povertà che prevede un sostegno economico erogato alle persone residenti in Emilia Romagna in condizione di grave povertà. È un sostegno economico, erogato nell’ambito di un progetto di attivazione sociale e di inserimento lavorativo concordato, finalizzato a superare le condizioni di difficoltà del richiedente e del relativo nucleo familiare, tramite il coinvolgimento di tutti i componenti del nucleo.
Il Reddito di solidarietà è concesso dai servizi sociali dei Comuni o delle loro Unioni o da Enti da loro delegati alla gestione della misura. Il progetto viene predisposto dai servizi sociali del Comune, in rete con i servizi per l’impiego e gli altri servizi eventualmente coinvolti, di concerto con i soggetti del terzo settore e della comunità all’interno della quale è inserito il nucleo.
Il Reddito di Solidarietà si integra, anche se le due misure sono mutualmente esclusive, con la misura nazionale di Sostegno per l’Inclusione Attiva, disciplinato dal Decreto del 26 maggio 2016 e successivi atti e comunque con la normativa nazionale vigente in materia, aumentando la platea dei beneficiari.
Il RES sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  • requisiti residenza: presenza di almeno un componente del nucleo residente in Emilia Romagna da almeno 24 mesi
  • requisiti economici: ISEE inferiore ai 3.000 euro

I requisiti di accesso saranno verificati sulla base della dichiarazione ai fini ISEE (DSU) in corso di validità.
Per accedere al RES è inoltre necessario che nessun componente il nucleo sia già beneficiario della NASPI, dell’ASDI, o di altri strumenti di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria; che non riceva già trattamenti di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale superiori a 600 euro mensili.
Il sostegno economico verrà erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica, utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità.
Dall’ammontare del beneficio vengono dedotte eventuali somme erogate ai titolari di altre misure di sostegno al reddito (Carta acquisti ordinaria, incremento del Bonus bebé). Per le famiglie che soddisfano i requisiti per accedere all’Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori, il beneficio sarà corrispondentemente ridotto a prescindere dall’effettiva richiesta dell’assegno.
Per approfondimenti: www.regione.emilia-romagna.it/res
L.R. 24/2016 “Misure di contrasto alla povertà e di sostegno al reddito” Regolamento di attuazione Misura di contrasto alla povertà e sostegno al reddito con Decreto del Presidente n°45 il 5 aprile 2017

Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D. Lgs. n. 196/2003)
La Regione Emilia-Romagna ed il Comune di residenza, in qualità di titolari del trattamento dei dati personali, informano che i dati conferiti, anche con autocertificazione, sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini dell’erogazione della Reddito di solidarietà (RES), che altrimenti non potrebbe essere attribuita. I dati verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo, con modalità anche informatizzate o telematiche a ciò strettamente funzionali, da parte, oltre che del titolare del trattamento, dell’INPS e del Gestore del servizio espressamente individuato, da altre Amministrazioni centrali, regionali o locali, designati responsabili del trattamento dei dati personali nonché degli incaricati del trattamento. I diritti di cui all’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003 (accesso, aggiornamento, cancellazione, trasformazione, ecc.), potranno essere esercitati rivolgendosi all’URP della Regione Emilia Romagna – Viale Aldo Moro 52.

 

ALLEGATI: